Validità attestato haccp Lazio

Validità attestato haccp Lazio

Validità attestato haccp Lazio. Scopriamo subito quanto dura la validità dell’attestato HACCP.

Chi deve ottenere l’attestato HACCP?

Gli operatori del settore alimentare, devono garantire che il personale alimentarista, abbia ricevuto un addestramento e/o una formazione sostitutiva dell’ex libretto di idoneità sanitaria, in materia di igiene alimentare. Il personale alimentarista di una qualsiasi impresa alimentare, deve conoscere i pericoli correlati alla manipolazione degli alimenti.

CLICCA QUI E SCOPRI IL CORSO HACCP ROMA RICONOSCIUTO

Il programma didattico dei corsi HACCP destinati alla formazione degli OSA e degli alimentaristi, viene regolamentato dal REG. CE 852/2004. I programmi didattici, le ore di formazione e i requisiti dei docenti, sono regolamentati dalle singole delibere regionali.

Come si ottiene l’attestato HACCP?

Si ottiene seguendo uno specifico corso HACCP per alimentaristi. L’attestato sostituisce definitivamente il vecchio libretto sanitario rilasciato dalle ASL, soppresso dalle varie delibere regionali.

Quanto dura la validità dell’attestato HACCP nel Lazio?

Validità attestato haccp Lazio è di due anni. Ne consegue, pertanto, che gli alimentaristi che lavorano nella Regione Lazio, devono aggiornare il loro attestato ogni due anni. Con i corsi haccp online Roma erogati da Studiolab, è invece possibile aggiornare l’attestato haccp ogni 3 anni, grazie alla certificazione dell’ente bilaterale nazionale Enbiform. Consulta la pagina del Ministero della Salute

Di seguito tre tipologie di corso HACCP in base alla mansione:

  • Corso haccp per titolare o responsabile haccp delegato: durata 20 ore;
  • Corso haccp per addetto che manipola alimenti – durata 8 ore;
  • Corso haccp di aggiornamento per addetto che manipola alimenti – durata 4 ore.

Al termine del corso, i partecipanti dovranno sostenere un test di verifica per valutare le competenze acquisite, al superamento del quale conseguirà all’attestato HACCP essenziale per poter lavorare nel settore alimentare.

In quale regioni ti trovi? Di seguito troverai quanto dura la validità dell’attestato HACCP e la frequenza degli aggiornamenti, per ogni singola regione italiana.

Aggiornamento attestato haccp ogni due anni per le seguenti regioni: 

 Friuli Venezia Giulia, normativa di riferimento: L.R. 21/2005;

Basilicata, normativa di riferimento: DGR n. 715 del 15/05/06;

La Delibera della Giunta regionale del Lazio n. 825 del 03/11/2009, prevede il rinnovo dell’attestato haccp ogni due anni;

Sardegna;

Lombardia: legge regione Lombardia numero 33 del 2009;

Aggiornamento attestato haccp ogni tre anni per le seguenti regioni: 

Emilia Romagna: L.R. 24/05/2003, n° 11 – DGR N. 342 DEL 2004;

Campania: DEC. RIR. N. 46 DEL 23/02/05;

Piemonte: DELIBERA GIUNTA REGIONALE N° 13-2089 DEL 24/05/11;

Abruzzo: DELIBERA 21 AGOSTO DEL 2006 N° 949;

Calabria: DELIBERA 2 FEBBRAIO DEL 2012 N° 28;

Marche: DGR. N° 339 DEL 27/03/06;

Sicilia: DECRETO ASSESSORIALE 31/05/07 – PUBBLICATA GAZZETTA UFFICIALE 17 agosto 2007 N° 37;

Umbria: D.G.R. N. 93 del 4/02/08 – D.G.R. N. 1849 22/12/08;

Valle D’Aosta: D.G.R. n. 4197 22//104 – DELIBERA N. 1067 del 6/05/11;

Veneto: delibera Regionale n. 2729 del 24/12/2012, Legge Regionale n.2 del 19/03/2013 modalità e gestione dei corsi HACCP ex libretto sanitario.

Aggiornamento attestato haccp ogni quattro anni per le seguenti regioni: 

Liguria: DGR N. 793/29/06/12 – (B.U.R. N° 30 del 25/07/12);

Puglia: REG. REGIONALE 15/05/08, n°5 (B.U. 19/05/08 N° 78);

Aggiornamento attestato haccp ogni cinque anni per le seguenti regioni: 

Molise: D.G.R. n° 372 – 8/04/08;

Toscana: D.G.R. N. 559 del 21/07/08.

Programma dei corsi per conseguire l’attestato HACCP

  • la normativa europea ed italiana sulla sicurezza alimentare;
  • microbiologia degli alimenti;
  • Il sistema HACCP;
  • applicazione del sistema HACCP;
  • Le corrette procedure di sanificazione;
  • Cenni di chimica, fisica e biologia;
  • Struttura del piano di autocontrollo alimentare e procedure operative standard.